Archive for the ‘Dolci’ Category

Torta di Pesche

Questa torta è da colazione, ma anche da merenda… dopocena, insomma, quando uno vuole se la mangia. A me non piace moltissimo definirla così, forse perchè non amo molto le torte troppo “pannose” e/o “cioccolatose” ma preferisco appunto, un tipo di torta come questa. La ricetta l’ho presa da giallozafferano.it, un sito che ho scoperto da poco ma che mi dà un sacco di buone idee… naturalmente, come tutte le ricette, l’ho rivista e corretta a mio piacimento, o meglio, a piacimento del mio frigo.

Prelevare 250g di pesche sciroppate dal loro liquido, scolarle e tamponarle con un canovaccio pulito tenendo 125 ml di sciroppo da parte. In un mixer montare 4 uova con 150 g di zucchero e una bustina di vanillina; quindi aggiungere 300 g di ricotta, la buccia di un limone grattuggiata e lavorare il composto affinchè sia liscio e senza grumi. Aggiungere quindi 250 g di farina e la bustina di lievito setacciati alternando l’aggiunta della farina allo sciroppo di pesche messo da parte prima. Imburrare una tortiera da 24-26 cm e trasferirvi l’impasto. Appoggiare le pesche sulla superficie della torta e infornarla in forno statico già caldo (170°) per circa 65 minuti.

E questa è la torta intera:

Sacher

Ebbene sì, mi ci sono cimentata… il giorno in cui il pupattolo/a avrebbe dovuto nascere, volevo prenderlo per la gola… e invece, nulla!

Allora, si parte col tritare finemente 100 g di mandorle e si mescolano con 100 g di zucchero a velo, 150 g di burro fuso e 5 tuorli d’uovo. Monto i 5 bianchi d’uovo e li tengo da parte. Aggiungo setacciandoli 70 g di farina mescolata con una bustina di lievito per dolci. Sciolgo 150 g di cioccolato fondente con qualche cucchiaio di acqua e lo incorporo all’impasto. Per ultimi aggiungo i bianchi montati a neve. Verso il tutto in una teglia foderata di carta forno e faccio cuocere in forno a 180° per 25 minuti. Una volta che la torta si è raffreddata la taglio a metà, la farcisco con 250 g di marmellata di albicocche e la richiudo. Per la glassa faccio sciogliere 125 g di cioccolato fondente con 75 g di panna fresca; con una paletta spalmo la crema di cioccolato fino a ricoprire la torta. Far raffreddare in frigorifero (io l’ho fatta il sabato per la domenica) e mettere a temperatura ambiente una mezz’oretta prima di servirla!

Ciambella all’arancia

Altro dolcetto adattissimo per fare colazione e velocissimo da preparare.

Mescolare 125 g di ricotta con 100 g di zucchero fino a renderla cremosa; aggiungere 4 uova intere, la spremuta di 2 arance, la scorza grattugiata di una delle due arance e 80 g di burro fuso.

Mescolare bene e unirvi 330 g di farina mescolata con 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci e un pizzico di sale.

Imburrare e infarinare una tortiera ad anello e versarci l’impasto; mettere in forno a 180° per 35 minuti circa (vale sempre la prova dello stecchino!).

Spumiglie

Visto che dalla torta di compleanno per la Marta si avanzano degli albumi e mi dispiaceva buttarli via mi sono cimentata nella preparazione delle cosiddette meringhe!

Non avendole mai fatte ho cercato su internet una ricetta da cui partire, ne ho trovate diverse e ne ho fatto un “mix”… il risultato è stato questo: bisogna montare a neve fermissima gli albumi e, una volta montati con le fruste alla massima velocità, aggiungere 40-50 g di zucchero (mezzo semolato e mezzo a velo) per ogni albume e continuare con le fruste alla velocità minima finchè non si ottiene un composto che fila, sembra quasi zucchero filato sciolto!

Lo si trasferisce in una di quelle tasche da pasticciere, che io non ho, quindi ho utilizzato un banalissimo sacchetto cuki-gelo a cui ho tagliato un angolino del fondo… ho creato delle spumiglie direttamente sulla carta forno e le ho messe in forno a 60-70° (sìsì proprio così basso) per circa 2 orette, ma forse anche di più, lasciando il forno un pochino aperto.In teoria devono asciugare ma non colorarsi di giallo.

Come primo esperimento direi che sono venute buone… alcune le ho anche immerse nel cioccolato fuso per renderle più golose… è comunque un ottimo modo per riciclare gli albumi, bisogna solo aver tempo di farle cuocere…

Buon Compleanno Marta!

Questa crostata cioccolatosa l’ho preparata per il compleanno della mia sorellina… 25 anni compiuti il 2 dicembre! beh si abbiamo giocato d’anticipo per una serie di motivi… ma, appunto, ogni motivo è buono per festeggiare, quindi… TANTI AUGURI SORELLINA!!!

Allora, per la preparazione della pasta occorre passare al mixer 120 g di burro con 90 g di zucchero a velo; unire mezzo cucchiaino di lievito vanigliato, 125 g di farina di riso e 90 g di farina finissima di mais (fioretto). Frullare fino ad ottenere una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigorifero per almeno 2 ore.

Per la crema al cioccolato sciogliere 250 g di cioccolato fondente a bagnomaria con 100 g di burro. Cuocere inoltre sempre a bagnomaria 2 uova e 1 tuorlo con 80 g di zucchero, montando il composto con una frusta, finchè diventa spumoso. Toglierlo dal fuoco e incorporarvi il cioccolato fuso. Questa crema è una ghiottoneria… e mi sa che la userò per farcire qualche torta di pan di spagna.

Stendere la pasta tra due fogli di carta forno e foderare uno stampo rotondo di circa 26 cm. Bucherellare il fondo, coprirla con una carta forno bagnata e strizzata, cospargere di fagioli secchi e cuocere in forno a 180° per 25 minuti. Sfornare il guscio, farlo raffreddare, eliminare carta e fagioli e riempirlo con la crema al cioccolato. Infornare per 15 minuti a 160°.

Fare raffreddare, mettere in frigo 2 ore e poi decorare con i bacetti e le spumiglie (nel mio caso).

Ecco una foto più ravvicinata della torta… è mooooooolto cioccolatosa, per niente dietetica ma così buona!!!

Torta di pane

Questa torta è da fare quando si hanno un po’ di rimasugli di pane raffermo… il gusto è ottimo!

Occorre far ammorbidire circa 400 g di pane raffermo tagliato a cubetti in 1 litro di latte caldo per circa 2 ore, mescolando di tanto in tanto.

Si trasferisce il pane, che avrà assorbito tutto il latte, nel mixer e si aggiungono 100 g di zucchero e 100 g di cacao amaro in polvere (io ne ho aggiunti 50 g e in più ho messo del cioccolato in pezzi). Si trita il tutto, ma non troppo in modo che il pane sia tritato grossolanamente.

Rivestite una pirofila con la carta forno, versateci il composto e mettetelo in forno a 180° per 45 minuti.

E’ carino poi servirlo tagliato a cubotti, magari spolverizzato di zucchero a velo.

Torta pere e gocce di cioccolato

La ricetta base di questa torta mi è stata gentilmente offerta da Cecilia… poi, come mio solito, l’ho modificata un pochetto. Ecco qua la foto di una fetta:

In una ciotola (o in un impastatore) unire 200 g di zucchero con 3 uova intere, 70 g di burro fuso e 1 vasetto di yogurt da 125 g. Amalgamare bene gli ingredienti quindi unirvi i 200 g di farina 00 mescolati con una bustina di lievito per dolci e passati al setaccio. Dopo aver ottenuto un composto morbido e colloso unirvi a piacere delle gocce di cioccolato fondente, io ne avrò messe 100-150 g più o meno.

Imburrare e infarinare uno stampo ed adagiarvi il composto. Sbucciare e tagliare a pezzetti 600 g di pere e affondarle nell’impasto.

Infornare nel ripiano basso del forno per 40 minuti a 180°… buonissima e morbidosa!